Modifiche recenti

Comune - (COM_GPG) Edizione del 2021 - 5K

Definisce la superficie dei comuni, con provenienza del dato dal DB Topografico, successivamente modificata e aggiornata. In questa Edizione sono presenti i Comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio (G.U. n. 142 del 16 giugno 2021 - Legge 28 maggio 2021, n. 84: Distacco dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla regione Marche e loro aggregazione alla regione Emilia-Romagna, nell'ambito della provincia di Rimini, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione).

Carte forestali CMBO - Carta forestale 1986 realizzata per camminamento dal Corpo Forestale dello Stato.

La carta e stata realizzata nel 1986 dal Corpo Forestale dello Stato, in collaborazione con la Provincia di Bologna, su 70 sezioni della Cartografia Tecnica Regionale corrispondenti alle aree maggiormente occupate da superfici forestali in zone collinari, submontane e montane della Provincia di Bologna, disposte tutte a Sud della Via Emilia. La cartografia fu realizzata in seguito all'emanazione della Legge 8 agosto 1985, n. 431 dal titolo "Conversione in legge con modificazioni del decreto legge 27 giugno 1985, n 312 concernente disposizioni urgenti per la tutela delle zone di particolare interesse ambientale" (Legge Galasso) e pertanto si rendeva necessario conoscere sul territorio l'ubicazione e l'estensione dei boschi al fine di poterne assicurare la tutela che la Legge disponeva per queste aree. La sinergia delle forze in capo all'allora Provincia di Bologna ed al Corpo Forestale dello Stato rese possibile la realizzazione di tale progetto attraverso l'individuazione e la restituzione cartografica, in scala 1:10.000, dei boschi direttamente censiti sul territorio dal personale del Corpo Forestale dello Stato. I singoli poligoni forestali furono implementati con le informazioni relative alle forme di Governo ed alle specie principali caratterizzanti i popolamenti forestali. La Carta riporta, per il solo Comune di Imola, anche i Parchi e Giardini annessi a Ville storiche alcuni dei quali tutelati dal Decreto Ministeriale 1 agosto 1985 (Galassini). Il materiale cartaceo e stato recuperato e restituito in formato digitale sia raster che vettoriale dalla Citta' metropolitana di Bologna.

Carte forestali CMBO - Carta forestale 2003 e successivi aggiornamenti. Estensione: Provincia di Bologna

Carta realizzata dalla Provincia di Bologna attraverso la fotointerpretazione del Volo Italia 2000. Tale cartografia e stata aggiornata fino all'anno 2014 attraverso le istanze di revisione inoltrate dagli Enti territorialmente competenti in materia forestale ed approvate dall'Organo esecutivo della Provincia di Bologna. La Carta forestale individua le aree forestali presenti sul territorio della Provincia di Bologna. Le aree individuate dalla carta sono: 1 - le superfici forestali cosi come definite dalle Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale della Regione Emilia-Romagna 2- l'arboricoltura specializzata da legno, i pioppeti e i castagneti da frutto. La Carta descrive secondo il Codice CORINE le comunita forestali presenti sul territorio provinciale e le organizza secondo una classificazione di tipo gerarchico dalla quale e possibile definire la tipologia forestale in base a caratteristiche: - Fisionomiche (presenza di gruppi di specie dominanti); - Strutturali (distribuzione spaziale della vegetazione); - di Copertura (% di superficie coperta dalla proiezione delle chiome sul terreno da parte delle specie principale e secondaria); - di Gestione (forma di governo e trattamento); - di Composizione del soprassuolo (individuazione della specie prevalente e, qualora presente, di quella secondaria)

Banca dati prove geognostiche - Parametri geotecnici (punti)

Base dati georeferenziata di tipo vettoriale, in forma puntuale, contenente i principali parametri geotecnici relativi alle indagini geognostiche presenti in Banca Dati. I parametri geotecnici sono stati acquisiti da prove in sito durante la realizzazione della prova geognostica, oppure sono stati acquisiti in seguito ad analisi di tipo geotecnico effettuate su campioni di terreno raccolti durante l'indagine geognostica. Tali indagini sono acquisite sull'intero territorio regionale, principalmente di pianura, tramite materiale d'archivio preesistente: Carte Tecniche Regionali con localizzazione delle prove, dati tratti da documenti originali recuperati o disponibili per ciascuna prova e prove di nuova realizzazione commissionate dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli dell'Emilia-Romagna.

Banca dati prove geognostiche - Parametri sismici (punti)

Base dati georeferenziata di tipo vettoriale, in forma puntuale, contenente le indagini geognostiche di tipo sismico per le quali sono stati misurati i principali parametri geofisici acquisiti durante la prova. Tali indagini sono acquisite sull'intero territorio regionale, principalmente di pianura, tramite materiale d'archivio preesistente: Carte Tecniche Regionali con localizzazione delle prove, dati tratti da documenti originali recuperati o disponibili per ciascuna prova e prove di nuova realizzazione commissionate dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli dell'Emilia-Romagna.

Banca dati prove geognostiche - Prove penetrometriche numeriche (punti)

Base dati georeferenziata di tipo vettoriale, in forma puntuale, contenente le indagini penetrometriche per le quali e disponibile il dato numerico della registrazione dei parametri geotecnici acquisiti durante la prova. Tali indagini sono acquisite sull'intero territorio regionale, principalmente di pianura, tramite materiale d'archivio preesistente: Carte Tecniche Regionali con localizzazione delle prove, dati tratti da documenti originali recuperati o disponibili per ciascuna prova e prove di nuova realizzazione commissionate dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli dell'Emilia-Romagna.

Banca dati prove geognostiche - Parametri sismici (linee)

Base dati georeferenziata di tipo vettoriale, in forma lineare, contenente le indagini geognostiche di tipo sismico per le quali sono stati misurati i principali parametri geofisici acquisiti durante la prova. Tali indagini sono acquisite sull'intero territorio regionale, principalmente di pianura, tramite materiale d'archivio preesistente: Carte Tecniche Regionali con localizzazione delle prove, dati tratti da documenti originali recuperati o disponibili per ciascuna prova e prove di nuova realizzazione commissionate dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli dell'Emilia-Romagna.

DBTR - Carta Topografica Regionale 1:25.000 - Light

Rappresentazione speditiva e semplificata, automatica dei contenuti del Database Topografico Regionale release coorente alla scala 1:25.000, con simbologia analoga alla vecchia Carta Topografica Regionale. Versione monocromatica, in formato raster a 400dpi. I metadati di tavola (es. Data di acquisizione, ecc.) sono contenute nel WMS "metadati_raster". L'uso delle moderne tecnologie digitali ne permette un costante aggiornamento.

Ortofoto CGR 2018 RGB

Ortofoto 30 cm. 2018 CGR S.p:a:. Ortoimmagini a quattro bande visualizzabili a colori in RGB, con pixel medio di 30 cm. L'acquisizione delle immagini e stata realizzata nel periodo maggio-settembre 2018, con sensori di tecnologia Pusbroom ADS100 Leica. Nota: consultabili sul web ma dati pieni riservati alla Pubblica Amministrazione.

Ortofoto CGR 2018 IR

Ortofoto 30 cm. 2018 CGR S.p:a:. Ortoimmagini a quattro bande visualizzabili a colori all'infrarosso, con pixel medio di 30 cm. L'acquisizione delle immagini e stata realizzata nel periodo maggio-settembre 2018, con sensori di tecnologia Pusbroom ADS100 Leica. Nota: consultabili sul web ma dati pieni riservati alla Pubblica Amministrazione.

Comune - (COM_GPT) Edizione del 2020

Sono i punti, identificati con le rispettive localita, dei comuni con provenienza del dato dal DB Topografico, successivamente modificati e aggiornati sulla base di: - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 19; Parte Prima n. 43 al B.U.R.E.R. n. 303 del 23 novembre 2015; Alto Reno Terme: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Porretta Terme e Granaglione - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 20; Parte Prima n. 44 al B.U.R.E.R. n. 304 del 23 novembre 2015: Polesine Zibello: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Polesine Parmense e Zibello - Legge Regionale 9 luglio 2015, n. 8; Parte Prima n. 46 al B.U.R. n. 160 del 9 luglio 2015; Ventasso: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 21; Parte Prima n. 45 al B.U.R.E.R. n. 305 del 23 novembre 2015; Montescudo - Monte Colombo: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Montescudo e Monte Colombo - Legge regionale del 19 dicembre 2016, n.23 della regione Emilia-Romagna pubblicata sul B.U.R. n.377 del 19 dicembre 2016 (parte prima), a decorrere dal 1 gennaio 2017 e istituito il nuovo comune di Terre del Reno, mediante fusione dei comuni di Mirabello e Sant'Agostino. Legge Regionale n.13 del 18 luglio 2017, Comune di Alta Val Tidone (PC), fusione dei comuni contigui di Caminata, Nibbiano e Pecorara. RIVA DEL PO: Fusione di Berra e Ro con Legge Regionale n.17 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 379 TRESIGNANA: Fusione di Tresigallo e Formignana con Legge Regionale n.16 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 378 SORBOLO MEZZANI: Fusione di Sorbolo e Mezzani con Legge Regionale n.18 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 380 CARPINETI/CASINA: Procedura di aggiornamento a seguito del D.P.R. n.76 del 24/04/2020

Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 5K

Definisce la superficie dei comuni con provenienza del dato dal DB Topografico, successivamente modificati e aggiornati sulla base di: - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 19; Parte Prima n. 43 al B.U.R.E.R. n. 303 del 23 novembre 2015; Alto Reno Terme: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Porretta Terme e Granaglione - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 20; Parte Prima n. 44 al B.U.R.E.R. n. 304 del 23 novembre 2015: Polesine Zibello: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Polesine Parmense e Zibello - Legge Regionale 9 luglio 2015, n. 8; Parte Prima n. 46 al B.U.R. n. 160 del 9 luglio 2015; Ventasso: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 21; Parte Prima n. 45 al B.U.R.E.R. n. 305 del 23 novembre 2015; Montescudo - Monte Colombo: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Montescudo e Monte Colombo - Legge regionale del 19 dicembre 2016, n.23 della regione Emilia-Romagna pubblicata sul B.U.R. n.377 del 19 dicembre 2016 (parte prima), a decorrere dal 1 gennaio 2017 e istituito il nuovo comune di Terre del Reno, mediante fusione dei comuni di Mirabello e Sant'Agostino. Legge Regionale n.13 del 18 luglio 2017, Comune di Alta Val Tidone (PC), fusione dei comuni contigui di Caminata, Nibbiano e Pecorara. RIVA DEL PO: Fusione di Berra e Ro con Legge Regionale n.17 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 379 TRESIGNANA: Fusione di Tresigallo e Formignana con Legge Regionale n.16 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 378 SORBOLO MEZZANI: Fusione di Sorbolo e Mezzani con Legge Regionale n.18 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 380 CARPINETI/CASINA: Procedura di aggiornamento a seguito del D.P.R. n.76 del 24/04/2020

Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 5K

Definisce la superficie dei comuni con provenienza del dato dal DB Topografico, successivamente modificati e aggiornati sulla base di:, - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 19; Parte Prima n. 43 al B.U.R.E.R. n. 303 del 23 novembre 2015;, Alto Reno Terme: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Porretta Terme e Granaglione, - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 20; Parte Prima n. 44 al B.U.R.E.R. n. 304 del 23 novembre 2015:, Polesine Zibello: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Polesine Parmense e Zibello, - Legge Regionale 9 luglio 2015, n. 8; Parte Prima n. 46 al B.U.R. n. 160 del 9 luglio 2015;, Ventasso: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto, - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 21; Parte Prima n. 45 al B.U.R.E.R. n. 305 del 23 novembre 2015;, Montescudo - Monte Colombo: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Montescudo e Monte Colombo, - Legge regionale del 19 dicembre 2016, n.23 della regione Emilia-Romagna pubblicata sul B.U.R. n.377 del 19 dicembre 2016 (parte prima), a decorrere dal 1 gennaio 2017 e istituito il nuovo comune di Terre del Reno, mediante fusione dei comuni di Mirabello e Sant'Agostino., Legge Regionale n.13 del 18 luglio 2017, Comune di Alta Val Tidone (PC), fusione dei comuni contigui di Caminata, Nibbiano e Pecorara., RIVA DEL PO: Fusione di Berra e Ro con Legge Regionale n.17 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 379, TRESIGNANA: Fusione di Tresigallo e Formignana con Legge Regionale n.16 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 378, SORBOLO MEZZANI: Fusione di Sorbolo e Mezzani con Legge Regionale n.18 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 380, CARPINETI/CASINA: Procedura di aggiornamento a seguito del D.P.R. n.76 del 24/04/2020

Limite amministrativo - (LAM_GLI) Edizione del 2020 - 100k

Corrisponde all'asse del segno convenzionale, semplificato per scale da 1:50000 a 1:250000, e rappresenta la posizione geometrica della linea di confine., Coincide con il contorno di un'area comunale 100k., Ogni tratto e caratterizzato dal fatto di essere, gerarchicamente, confine di stato, regionale, provinciale o solo comunale, e, nel caso si tratti di limite di stato, dal nome dello stato confinante (ad esempio "Repubblica di S. Marino"), Aggiornamento 2020

Limite amministrativo - (LAM_GLI) Edizione del 2020 - 250k

Corrisponde all'asse del segno convenzionale, semplificato per scale da 1:250000, e rappresenta la posizione geometrica della linea di confine., Coincide con il contorno di un'area comunale 250k., Ogni tratto e caratterizzato dal fatto di essere, gerarchicamente, confine di stato, regionale, provinciale o solo comunale, e, nel caso si tratti di limite di stato, dal nome dello stato confinante (ad esempio "Repubblica di S. Marino"), Aggiornamento 2020

Limite amministrativo - (LAM_GLI) Edizione del 2020 - 25k

Corrisponde all'asse del segno convenzionale, semplificato per scale da 1:10000 a 1:50000, e rappresenta la posizione geometrica della linea di confine., Coincide con il contorno di un'area comunale 25k., Ogni tratto e caratterizzato dal fatto di essere, gerarchicamente, confine di stato, regionale, provinciale o solo comunale, e, nel caso si tratti di limite di stato, dal nome dello stato confinante (ad esempio "Repubblica di S. Marino"), Aggiornamento 2020.

Limite amministrativo - (LAM_GLI) Edizione del 2020 - 5K

Corrisponde all'asse del segno convenzionale e rappresenta la posizione geometrica della linea di confine., Coincide con il contorno di un'area comunale, Ogni tratto e caratterizzato dal fatto di essere, gerarchicamente, confine di stato, regionale, provinciale o solo comunale, e, nel caso si tratti di limite di stato, dal nome dello stato confinante (ad esempio "Repubblica di S. Marino), Aggiornamento 2020

Comune - (COM_GPT) Edizione del 2020

Sono i punti, identificati con le rispettive localita, dei comuni con provenienza del dato dal DB Topografico, successivamente modificati e aggiornati sulla base di:, - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 19; Parte Prima n. 43 al B.U.R.E.R. n. 303 del 23 novembre 2015;, Alto Reno Terme: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Porretta Terme e Granaglione, - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 20; Parte Prima n. 44 al B.U.R.E.R. n. 304 del 23 novembre 2015:, Polesine Zibello: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Polesine Parmense e Zibello, - Legge Regionale 9 luglio 2015, n. 8; Parte Prima n. 46 al B.U.R. n. 160 del 9 luglio 2015;, Ventasso: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto, - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 21; Parte Prima n. 45 al B.U.R.E.R. n. 305 del 23 novembre 2015;, Montescudo - Monte Colombo: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Montescudo e Monte Colombo, - Legge regionale del 19 dicembre 2016, n.23 della regione Emilia-Romagna pubblicata sul B.U.R. n.377 del 19 dicembre 2016 (parte prima), a decorrere dal 1 gennaio 2017 e istituito il nuovo comune di Terre del Reno, mediante fusione dei comuni di Mirabello e Sant'Agostino., Legge Regionale n.13 del 18 luglio 2017, Comune di Alta Val Tidone (PC), fusione dei comuni contigui di Caminata, Nibbiano e Pecorara., RIVA DEL PO: Fusione di Berra e Ro con Legge Regionale n.17 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 379, TRESIGNANA: Fusione di Tresigallo e Formignana con Legge Regionale n.16 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 378, SORBOLO MEZZANI: Fusione di Sorbolo e Mezzani con Legge Regionale n.18 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 380, CARPINETI/CASINA: Procedura di aggiornamento a seguito del D.P.R. n.76 del 24/04/2020

Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 250K

Definisce la superficie dei Comuni semplificati per scale da 1:250000, con provenienza dal dato Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 5K., Procedura di aggiornamento a seguito del D.P.R. n.76 del 24/04/2020

Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 100K

Definisce la superficie dei Comuni semplificati per scale da 1:50000 a 1:250000, con provenienza dal dato Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 5K., Procedura di aggiornamento a seguito del D.P.R. n.76 del 24/04/2020

Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 25K

Definisce la superficie dei Comuni semplificati per scale da 1:10000 a 1:50000, con provenienza dal dato Comune - (COM_GPG) Edizione del 2020 - 5K., Procedura di aggiornamento a seguito del D.P.R. n.76 del 24/04/2020

Comune - (COM_GPG) Edizione del 2019 - 5K

Definisce la superficie dei comuni con provenienza del dato dal DB Topografico, successivamente modificati e aggiornati sulla base di: - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 19; Parte Prima n. 43 al B.U.R.E.R. n. 303 del 23 novembre 2015; Alto Reno Terme: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Porretta Terme e Granaglione - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 20; Parte Prima n. 44 al B.U.R.E.R. n. 304 del 23 novembre 2015: Polesine Zibello: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Polesine Parmense e Zibello - Legge Regionale 9 luglio 2015, n. 8; Parte Prima n. 46 al B.U.R. n. 160 del 9 luglio 2015; Ventasso: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 21; Parte Prima n. 45 al B.U.R.E.R. n. 305 del 23 novembre 2015; Montescudo - Monte Colombo: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Montescudo e Monte Colombo - Legge regionale del 19 dicembre 2016, n.23 della regione Emilia-Romagna pubblicata sul B.U.R. n.377 del 19 dicembre 2016 (parte prima), a decorrere dal 1° gennaio 2017 è istituito il nuovo comune di Terre del Reno, mediante fusione dei comuni di Mirabello e Sant'Agostino. Legge Regionale n.13 del 18 luglio 2017, Comune di Alta Val Tidone (PC), fusione dei comuni contigui di Caminata, Nibbiano e Pecorara. RIVA DEL PO: Fusione di Berra e Ro con Legge Regionale n.17 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 379 TRESIGNANA: Fusione di Tresigallo e Formignana con Legge Regionale n.16 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 378 SORBOLO MEZZANI: Fusione di Sorbolo e Mezzani con Legge Regionale n.18 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 380

Comune - (COM_GPT) Edizione del 2019

Sono i punti, identificati con le rispettive località, dei comuni con provenienza del dato dal DB Topografico, successivamente modificati e aggiornati sulla base di: - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 19; Parte Prima n. 43 al B.U.R.E.R. n. 303 del 23 novembre 2015; Alto Reno Terme: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Porretta Terme e Granaglione - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 20; Parte Prima n. 44 al B.U.R.E.R. n. 304 del 23 novembre 2015: Polesine Zibello: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Polesine Parmense e Zibello - Legge Regionale 9 luglio 2015, n. 8; Parte Prima n. 46 al B.U.R. n. 160 del 9 luglio 2015; Ventasso: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto - Legge Regionale 23 novembre 2015, n. 21; Parte Prima n. 45 al B.U.R.E.R. n. 305 del 23 novembre 2015; Montescudo - Monte Colombo: nuovo comune costituito mediante aggregazione dei territori dei soppressi comuni di Montescudo e Monte Colombo - Legge regionale del 19 dicembre 2016, n.23 della regione Emilia-Romagna pubblicata sul B.U.R. n.377 del 19 dicembre 2016 (parte prima), a decorrere dal 1° gennaio 2017 è istituito il nuovo comune di Terre del Reno, mediante fusione dei comuni di Mirabello e Sant'Agostino. Legge Regionale n.13 del 18 luglio 2017, Comune di Alta Val Tidone (PC), fusione dei comuni contigui di Caminata, Nibbiano e Pecorara. RIVA DEL PO: Fusione di Berra e Ro con Legge Regionale n.17 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 379 TRESIGNANA: Fusione di Tresigallo e Formignana con Legge Regionale n.16 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 378 SORBOLO MEZZANI: Fusione di Sorbolo e Mezzani con Legge Regionale n.18 del 5 dicembre 2018; B.U.R n. 380

DBTR - Comune - (COM_GPG)

Definisce la superficie di un comune. Rispetto alla versione precedente del 2008, con l'attuazione della Legge 3 Agosto 2009 n. 117, e comprensiva dei Comuni ex Marche della Valmarecchia., Non comprende il processo di fusione dei Comuni, avviato successivamente. E' possibile trovare i Comuni comprensivi di fusioni nell'area di download dei dati e prodotti preconfezionati - ambiti amministrativi - del Geoportale della Regione Emilia-Romagna (vedi link nella sezione Distribuzione).

2017 - Coperture vettoriali uso del suolo di dettaglio - Edizione 2020

Base dati georeferenziata di tipo vettoriale contenente raggruppamenti omogenei di dati riferiti alle varie tipologie di uso del suolo di dettaglio 2017, scala di riferimento 1:10.000. La riclassificazione dell'uso del suolo di dettaglio del 2017, realizzata nel 2019/20, e nata dall'esigenza di fornire caratteristiche di dettaglio per rispondere pienamente alle richieste in campo urbanistico e per il consumo del suolo. Le precedenti versioni infatti avevano un'area minima di 1,56 ettari, mentre le nuove edizioni realizzate con caratteristiche di dettaglio hanno un'area minima di 0,16 ettari e una dimensione minima di 7 metri per gli elementi a sviluppo lineare. L'uso del suolo di dettaglio e stato realizzato mediante l'utilizzo di ortofoto TeA a colori (RGB) e all'infrarosso.

Carta dei suoli - Carta dei suoli di pianura, basso e medio Appennino emiliano-romagnolo, scala 1:50.000 - Edizione 2018

Descrive i suoli e la loro distribuzione geografica nella pianura, in gran parte (93%) del basso Appennino (collina) e una piccola parte (10%) del medio Appennino della regione Emilia-Romagna, alla scala 1:50.000. Ogni singolo poligono (delineazione) della carta dei suoli e identificato da un codice numerico ed e descritto per i suoli che lo costituiscono. Sono delineati in totale 8628 fra poligoni di suolo, di cui 2472 in pianura, 4704 in basso Appennino o collina e 1452 in medio Appennino. I poligoni di suolo hanno un'area media di 587 ha in pianura (minimo 1 ha, massimo 9744 ha), 65 ha in basso Appennino (minimo 1 ha, massimo 2435 ha) e 39 ha in medio Appennino (minimo 1 ha, massimo 1529 ha). Poligoni con distribuzione simile dei suoli costituiscono una unita cartografica (ne sono presenti 711). Sono descritti complessivamente 425 tipi di suolo (210 in pianura, 158 nel basso Appennino, 57 in medio Appennino), classificati in base alla Soil Taxonomy (2010, 2014) e WRB (1998, 2007, 2014).

Siti di campionamento

Tematismi che forniscono le misure della falda superficiale, ossia il livello freatico che si ritrova nei primi 2-3 metri dalla superficie; analisi chimico-fisiche di campionamenti superficiali; rappresentazione puntuale dei valori di concentrazione (espressi in mg/kg) di alcuni metalli/metalloidi nell'orizzonte superficiale dei suoli (top-soil).

Curve di livello - 1:10.000 (Digitale) - Edizione del 1988

Sono curve di livello digitalizzate dalla carta tecnica regionale in scala 1:10000. Coprono una porzione di regione pari a circa 350 sezioni CTR, corrispondenti alla parte montana, per un'estensione di circa 14700 kmq. Sono rilevate ogni 50 metri di quota a partire dai 50 metri sul livello del mare e digitalizzate con metodo incrementale (un punto ogni mm su carta).

Banca dati patrimonio geologico - Geositi punti

Base dati georeferenziata di tipo vettoriale contenente informazioni sulla localizzazione e le caratteristiche dei luoghi di particolare interesse geologico e geomorfologico, il cui valore e principalmente scientifico, paesaggistico e culturale. Questi luoghi formano nell'insieme un corpus definibile come Geositi della Regione Emilia-Romagna, e rappresentano il patrimonio geologico del territorio. I punti identificano o geositi di estensione territoriale limitata, pertanto efficacemente localizzabili con un punto, oppure rappresentano il centroide di geositi con estensione areale piu importante (cartografabile alla scala 1:5000). L'individuazione di queste aree e avvenuta con l'analisi preliminare della cartografia geologica, lo studio di terreno e la schedatura dell'oggetto geologico. Il catalogo raccoglie pertanto i dati relativi ad affioramenti, morfologie, grotte e sorgenti che nel corso dei rilevamenti svolti dal Servizio Geologico hanno restituito dati particolarmente importanti e significativi dal punto di vista scientifico. Tra i geositi sono stati selezionati, in ottemperanza all'art. 3 della L.R. 09/2006, quelli di rilevanza regionale, per i quali e particolarmente importante definire forme di valorizzazione e tutela. I dati raccolti e strutturati mediante il GIS forniscono informazioni sull'ubicazione geografica, sulle caratteristiche geologiche, sulle tutele esistenti, relativamente a tutte le aree, i punti ed i tragitti di osservazione censiti. La banca dati contiene inoltre le fotografie, i testi di approfondimento, le eventuali possibilita di fruizione, le indicazioni bibliografiche e viene continuamente aggiornata in relazione all'evoluzione delle conoscenze, alle dinamiche ambientali e ai mutamenti indotti dalle azioni antropiche. La banca dati dei Geositi costituisce lo strumento base per l'individuazione dei luoghi che presentano aspetti di rarita ed unicita, ove sono presenti importanti testimonianze della storia geologica e geomorfologica del territorio regionale.

Banca dati patrimonio geologico - Geositi aree

Base dati georeferenziata di tipo vettoriale contenente informazioni sulla localizzazione e le caratteristiche dei luoghi di particolare interesse geologico e geomorfologico, il cui valore e principalmente scientifico, paesaggistico e culturale. Questi luoghi formano nell'insieme un corpus definibile come Geositi della Regione Emilia-Romagna, e rappresentano il Patrimonio Geologico del territorio. Le aree identificano geositi con estensione areale cartografabile alla scala 1:5000, oppure geositi di estensione territoriale limitata (localizzabili con un punto), cui e applicato un buffer di 10 metri. L'individuazione di queste aree e avvenuta con l'analisi preliminare della cartografia geologica, lo studio di terreno e la schedatura dell'oggetto geologico. Il catalogo raccoglie pertanto i dati relativi ad affioramenti, morfologie, grotte e sorgenti che nel corso dei rilevamenti svolti dal Servizio Geologico hanno restituito dati particolarmente importanti e significativi dal punto di vista scientifico. Tra i geositi sono stati selezionati, in ottemperanza all'art. 3 della L.R. 09/2006, quelli di rilevanza regionale, per i quali e particolarmente importante definire forme di valorizzazione e tutela. I dati raccolti e strutturati mediante il GIS forniscono informazioni sull'ubicazione geografica, sulle caratteristiche geologiche, sulle tutele esistenti, relativamente a tutte le aree, i punti ed i tragitti di osservazione censiti. La banca dati contiene inoltre le fotografie, i testi di approfondimento, le eventuali possibilita di fruizione, le indicazioni bibliografiche e viene continuamente aggiornata in relazione all'evoluzione delle conoscenze, alle dinamiche ambientali e ai mutamenti indotti dalle azioni antropiche. La banca dati dei Geositi costituisce lo strumento base per l'individuazione dei luoghi che presentano aspetti di rarita ed unicita, ove sono presenti importanti testimonianze della storia geologica e geomorfologica del territorio regionale.
pubblicato il 2019/01/15 19:38:00 GMT+2 ultima modifica 2019-11-07T12:28:12+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?