Strumenti personali
logo per stampa
top
ER | Home Catalogo Materiale Cartografico Mappe cartacee Informazioni geoscientifiche
Nascondi riquadro

Informazioni geoscientifiche

Informazioni concernenti le scienze della terra. Questo argomento si applica alle seguenti categorie tematiche di dati territoriali della direttiva 2007/2/CE: "Suolo" (allegato III, punto 3), "Geologia" (allegato II, punto 4) e "Zone a rischio naturale" (allegato III, punto 12).

no preview

Resource Carta clivometrica 1:25.000 - Prima edizione

Classifica i terreni collinari e montani sulla base della loro pendenza. E' stata costruita utilizzando il rilievo plano-altimetrico delle tavolette dell'I.G.M. (scala 1:25.000) secondo le seguenti classi di pendenza: <10%, 10 - 20%, 20 - 35%, 35 - 50%, > 50%.

Info | Acquista

no preview

Resource Carta del Rischio Geo-Ambientale 1:250.000 - Edizione 1994

Questa carta propone un'immagine generale dei problemi geo-ambientali della regione, ottenuta dalla sintesi delle conoscenze acquisite dal Servizio Cartografico e Geologico in circa 15 anni di ricerche ed indagini inerenti al settore delle scienze della terra (geologia, pedologia, dissesti , idrologia, uso del suolo, ecc). La legenda è costruita in modo da offrire uno spaccato tanto della vulnerabilità delle risorse fisiche rispetto alle azioni antropiche ed ai processi naturali (visti in questo contesto come consumatori di risorse in concorrenza con l'uomo), quanto della vulnerabilità delle opere rispetto agli eventi geo-naturali più o meno indotti, che delle relative interazioni. Benchè la legenda non sia esaustiva (nuove voci verranno aggiunte o specificate) e l'elaborazione cartografica rappresenti solo un primo approccio alle tematiche trattate, questo documento costituisce il primo importante passo per procedere all'elaborazione di una nuova generazione di carte geotematiche; esse dovranno saper rispondere in modo differenziato sia alle problematiche che ogni singola area geologico-geografica presenta che alle esigenze dei diversi livelli di pianificazione territoriale (regionale, provinciale, comunale).

Info

no preview

Resource Carta geologico-strutturale dell'Appennino Emiliano-Romagnolo 1:250.000 - Edizione 2002

Questa carta rappresenta la sintesi geologica dell'appennino con nuovi rilevamenti di terreno finalizzati allo studio dell'assetto geometrico della catena appenninica, delle strutture deformative e della loro evoluzione. Con questo progetto la Regione si dota di una carta geologica a piccola scala, in cui sono rappresentati in forma sintetica ed in un unico foglio i risultati acquisiti durante l'attività pluriennale di raccolta di informazioni geologiche a scala di maggiore dettaglio. Le carte geologiche in scala 1:50.000 non possono infatti assicurare una lettura sintetica ed una interpretazione unitaria dei caratteri geologici del territorio regionale: esso presenta infatti caratteristiche geologiche assai complesse ed un'elevata eterogeneità, cosicchè, con la sola e parziale eccezione del settore romagnolo, le situazioni cambiano spesso passando da un foglio a quelli adiacenti. Inoltre, il progetto di Cartografia Geologica in scala 1:50.000 non può affrontare adeguatamente le problematiche relative alla tettonica del territorio regionale (pieghe, faglie, ecc.), e curare la ricerca delle soluzioni idonee per l'espressione cartografica delle grandi strutture. Il progetto per la realizzazione della Carta geologico-strutturale si è avvalso del coordinamento affidato, tramite convenzioni, a ricercatori del CNR di Pisa; del contributo di geologi dell'Ufficio geologico regionale, di cinque Istituti universitari e parte dei docenti che hanno collaborato alla realizzazione della carta geologica di base.

Info | Acquista

no preview

Resource Carta Litologica 1:25.000 - Edizione 1984

La Carta Litologica evidenzia le caratteristiche litologiche delle unità litostratigrafiche. E' stata realizzata recuperando materiale cartografico, i cui rilevamenti geologici eseguiti a varie scale e con finalità e criteri diversi, sono stati rivisti, uniformati ed integrati con rilevamenti geologici nuovi per ottenere, a livello regionale, un quadro omogeneo dei principali caratteri geolitologici dell'Appennino emiliano-romagnolo. Alla fine degli anni ottanta il tematismo è stato acquisito in elaboratore ed è disponibile in formato ARC/INFO. In fase di acquisizione la legenda della carta è stata riconvertita, utilizzando i nomi delle unità litostratigrafiche formazioni derivati dal rilevamento della Carta Geologica in scala 1:10.000, progetto terminato in questi ultimi anni, ma allora in fase di realizzazione. Attualmente è quindi disponibile in banca dati una Carta Geolitologica, composta dai limiti della Carta Litologica e dalla legenda della nuova Carta Geologica.

Info | Acquista

no preview

Resource Carta Morfologica 1:200.000 - Edizione 1980

La carta morfologica ha come obiettivo la rappresentazione delle caratteristiche clivometriche del territorio regionale secondo le seguenti classi di pendenza: > 20%, 20-10%, 10-5%, 5-1%, 1-0,1%, < 0,1%. Per le aree di pianura sono stati evidenziati, tramite l'interpretazione morfologica dell'altimetria, i principali rilievi (dossi) e le depressioni.

Info | Acquista

no preview

Resource Carta Sismotettonica della Regione Emilia-Romagna 1:250.000 - Edizione 2004

Sono stati eseguiti appositi rilevamenti mirati, sia geologici che geomorfologici, e una revisione dei dati sismologici strumentali e storici. La base di partenza è stata la cartografia geologica regionale (alle scale 1:10.000 e 1:25.000 e le varie sintesi 1:250.000). Preziose informazioni sul sottosuolo padano sono state acquisite anche grazie all'utilizzo di profili sismici (cortesia ENI SpAExploration and Production Division). In questa carta sismotettonica si correlano gli elementi attivi di superficie con quelli profondi sia in catena che in pianura, tenendo conto dei regimi di stress e, per quanto concerne i terremoti, anche della loro distribuzione ipocentrale secondo intervalli di profondità. Si è anche ritenuto opportuno inquadrare alcuni fenomeni naturali (manifestazioni superficiali di idrocarburi, sorgenti termali e idrotermali, salse, frane, emissioni di radon) alla luce del contesto sismotettonico emerso. Da questo confronto, anche se a carattere solo indicativo, è risultata un'evidente relazione tra questi fenomeni e le principali strutture attive. Si tratta dunque di un documento scientifico nuovo che, oltre alla definizione della pericolosità sismica locale e all'individuazione di strutture potenzialmente sismogenetiche, offre anche un quadro delle relazioni fra l'attività tettonica attuale e alcuni importanti aspetti e rischi naturali. In questo senso, può costituire la base per la progettazione di monitoraggi di strutture potenzialmente sismogenetiche e di fenomeni naturali e rivestire notevole importanza anche per la programmazione territoriale e la riduzione di rischi naturali connessi all'attività tettonica.

Info | Acquista

no preview

Resource Il Paesaggio Geologico dell'Emilia-Romagna - Edizione 2009

Le varietà del Paesaggio Geologico dell'Emilia-Romagna sono illustrate in questa carta che, arricchita di fotografie e di una legenda dettagliata, permette di comprendere le evoluzioni del territorio fornendo informazioni scientifiche utili ai tecnici e accessibili ai turisti e, più in generale, ai cittadini. Tredici differenti paesaggi geologici, che al loro interno presentano altre diversità geomorfologiche, vengono descritti permettendo al lettore di "vedere" e "leggere" il paesaggio così come si è formato nelle lunghe ere geologiche. Le informazioni sono frutto di un'elaborazione dei dati raccolti nelle Banche Dati del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna, mentre la Base Dati topografica è dell'IGM.

Info | Acquista

no preview

Resource Le Pietre di Bologna - Litologia di una città - Edizione 2005

Argille, arenarie, selenite, calcari, marmi. La storia di Bologna e dei suoi monumenti attraverso la storia delle sue pietre. Una chiave di lettura insolita, ma affascinante, per riscoprire una città e il suo passato. E´ quella proposta dal Servizio Geologico della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con l´Università e il Comune di Bologna con la guida cartografica "Le pietre di Bologna: litologia di una città".

Info | Acquista

no preview

Resource Schema direttore della pericolosità geo-ambientale - Edizione 2002

Obiettivo dello "Schema direttore della pericolosità geo-ambientale" è fornire al Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna il quadro di riferimento per la programmazione dei tematismi geo-ambientali di seconda generazione. Lo "schema direttore" propone l'immagine generale della distribuzione geografica dei problemi geo-ambientali della Regione Emilia-Romagna, derivata dalla sintesi delle conoscenze omogeneamente acquisite in 20 anni di lavoro dal Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli, dai Servizi Tecnici di Bacino, da ARPA e da altri Servizi regionali. La cartografia relativa, alla scala 1:250.000, è organizzata graficamente in due tavole: la prima è riferita all'insieme delle pericolosità geologiche ed idrauliche (Tavola 1), la seconda specificamente alle pericolosità idrogeologiche (Tavola 2).

Info | Acquista

DirCatalog Cartografia dei suoli

cartografia dei suoli

DirCatalog Cartografia geologica di base

Cartografia geologica di base

DirCatalog Dissesto idrogeologico

Dissesto idrogeologico

no preview

Resource Bologna sotto Bologna - Carta Geoarcheologica

La carta geoarcheologica di Bologna è stata redatta con l'obiettivo di condividere le conoscenze acquisite in anni di studi sul sottosuolo di Bologna che conserva importanti testimonianze delle diverse fasi di sviluppo della città nella storia. Composta da cartografie e immagini relative al periodo romano e post–romano che interessano l’area urbana bolognese, la carta è frutto della collaborazione tra Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Sul fronte, due carte e una sezione illustrano l’andamento morfologico del piano romano e lo spessore dei sedimenti che lo ricoprono. Sul retro, ci si sofferma su concetti quali il suolo, gli ambienti deposizionali del passato e la distribuzione dei sedimenti che separano il piano romano da quello attuale.

Info | Acquista

no preview

Resource Carta geologica regionale 1:25.000 - Edizione 2005

Il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli, dal 2001 ha curato la pubblicazione delle carte geologiche in scala 1:25.000 del territorio regionale, a partire dai dati disponibile dalla Cartografia Geologica 1:50.000 (Progetto CARG). Si prevede il completamento della stampa di tutte le carte del territorio collinare-montano. La cartografia geologica CARG del territorio di pianura, finora prodotta in Regione, è comunque disponibile presso il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli, che su richiesta, può effettuare la fornitura di stampe con plotter.

Info | Acquista

Azioni sul documento

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it
loading